img
Home / Architettura & Design / SpazioA: studio di architettura, ingegneria e Lighting design specializzato sul recupero dell’essenziale

SpazioA: studio di architettura, ingegneria e Lighting design specializzato sul recupero dell’essenziale

/
/
/
6938 Views

SpazioA è uno studio di architettura, di ingegneria e lighting design che si basa sul recupero dell’essenziale e sull’utilizzo di nuovi materiali.

SpazioA: un open space nel cuore della città federiciana

Una vetrata immensa da cui osservare le metamorfosi di una società sempre più esigente e preparata, una parete ricoperta di muschio, tavoli in legno, sorrisi e sguardi di chi ama ciò che fa e di chi ha lavorato e lavora tanto per realizzare i propri sogni.

LEGGI ANCHE: ARTE: KRISZTIAN TEJFEL, RITRATTI SURREALI NELL’ERA DIGITALE

L’accoglienza in SpazioA è stata come un caldo abbraccio, tra le cui braccia senti il cuore che pulsa al ritmo di voglia di fare, di desideri da realizzare e di progetti in ebollizione. Proprio come se il tutto fosse concentrato in una pentola a pressione, pronta a scoppiare con idee, visioni, forme e tante novità.

SpazioA è realmente una finestra sul mondo. Uno studio tecnico di architettura e ingegneria, sito nel cuore della città federiciana, con ampie finestre che fanno da lente di ingrandimento sulla ricerca estetica, tecnica e stilistica che Spazio A conduce mantenendo un dolce connubio tra passato e presente, tra tradizione e innovazione, tra interno ed esterno, tra verde e bianco, tra sostenibilità e tecnologia. “Le grandi vetrine che guardano Andria sono, infatti, simbolo di apertura, invito a guardare dentro e anche fuori per cogliere sempre le nuove occasioni di confronto, servizio e progetto”, racconta l’ingegnere Michele Tota.

SpazioA non è soltanto uno studio tecnico a cui rivolgersi per progettazione architettoniche, ingegneristiche e di light design, ma è anche un contenitore di eventi, di arte, di incontri, di commistioni durante i quali prendono forma nuove ispirazioni e svariate percezioni. 

LEGGI ANCHE: TODAI, SCARPE DI LUSSO ITALIANE PER DONNE IPERFEMMINILI

Parte degli ambienti di SpazioA è dedicata agli artisti che vogliono mettere in mostra i propri lavori, in uno scambio di visioni e di idee che tendono a materializzarsi in indagini senza sosta sull’arte, sulla cultura e sull’attualità.

Come nasce SpazioA, studio di architettura e ingegneria ad Andria

Lo studio tecnico SpazioA è nato dall’incontro di Riccardo Attimonelli, architetto specializzato nel campo del restauro, in progettazione architettonica e design, progettazione di parchi e giardini; nel 2007 consegue il Master in Architettura Bioecologica e tecnologie sostenibili per l’ambiente che gli permette nel 2013 di conseguire la qualifica di Certificatore Sostenibilità Ambientale; Pamela Cantatore, architetto e light designer, collabora con AJ Weissbard in qualità di assistente light designer e lavora come architetto e lighting designer libero professionista per il teatro, l’opera, l’architettura e gli eventi; Antonio Fusiello, ingegnere edile, dal 2006 svolge l’attività di coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione e di esecuzione dei lavori e nel 2014 consegue il titolo di Professionista Antincendio; e Michele Tota, ingegnere civile, dal 2002 svolge attività di progettazione in ambito civile con particolare riferimento alla componente strutturale, svolgendo anche attività di indagine sulle strutture (prove pacometriche, sclerometriche, ultrasoniche, di deformabilità su solai, ecc). Quattro professionisti che con determinazione, passione, forza di volontà e sacrificio hanno creato un progetto “open space”, in cui l’apertura non è soltanto spaziale e fisica, ma soprattutto concettuale e intellettuale.

La filosofia di SpazioA

I valori di SpazioA possono essere riassunti in quattro parole chiave: sostenibilità, essenzialità, recupero, ricerca

Sostenibilità

SpazioA è sempre alla ricerca di nuovi materiali, di nuove soluzioni che possano valorizzare l’edificio in un dialogo diretto e costante tra natura e forma progettuale. Lo studio stesso è realizzato con materiali naturali del tutto innovativi: caratteristica che dà già l’idea stilistica di SpazioA è il “moss wall”– muschio verticale – che dall’ingresso a piano terra, come una rampicante, salendo lungo il muro del vano scala si sviluppa all’interno dell’area di lavoro, mettendo in dialogo ambiente e design.

La sostenibilità è intesa sia come capacità di utilizzare materiali naturali che non siano nocivi per uomo e ambiente, ma anche come possibilità di recuperare l’esistente, di non perdere l’essenziale, ma costruire su esso la visione futura. 

Nei progetti di SpazioA l’attenzione all’ambiente non si manifesta soltanto nella ricerca dei materiali sostenibili, ma anche nella presenza costante del verde. In primis nell’open space di SpazioA, con il moss wall, ma anche negli spazi abitativi progettati le piante, i giardini e le terrazze diventano parte integrante della struttura. “Amo il verde e li scelgo con cura in base al clima, al design e agli aspetti botanici. Anche nel settore della progettazione di spazi verdi rientra il concetto di “sostenibilità”: tendo infatti a preferire piante e fiori caratteristici del territorio, giocando ovviamente sugli aspetti cromatici e di forma”. Spiega l’architetto Attimonelli.

Essenzialità

“E’ quanto SpazioA ha realizzato per un vecchio casato. Abbiamo lavorato proprio sul concetto di essenzialità nel recupero della traccia storica impressa in ogni singola pietra, in modo da far coesistere in pieno equilibrio ed armonia antico e moderno. Si tratta di un vecchio casato ubicato nel Parco dell’Alta Murgia, ai piedi dell’imponente Castel del Monte, nel territorio di Andria. Una dimora estiva di campagna costruita negli anni Ottanta, che, con sapienza e sensibilità abbiamo trasformato in residenza abitabile tutto l’anno”. Spiega l’architetto Riccardo Attimonelli. “In questo intervento abbiamo “recuperato l’essenziale”, conciliando la funzionalità distributiva con lo stile moderno; conservando e richiamando anche all’interno elementi naturali in equilibrio con gli spazi architettonici. Lo sguardo è costantemente rivolto all’imponente castello grazie alle due aperture che conferiscono all’ambiente interno grande luminosità. Particolare attenzione è stata rivolta allo studio della luce artificiale che, insieme a quella naturale, gioca un ruolo fondamentale nella percezione dello spazio. Il grande open space attua una perfetta connessione tra moderno e tradizione, tra arredo contemporaneo e l’uso di materiali naturali come la pietra, il legno e il gres porcellanato e tetto cotto. Il camino posizionato al centro dell’open space è il fulcro che modula lo spazio, luogo dell’intimità familiare e della convivialità. L’intervento ha interessato in particolar modo l’assetto distributivo della zona giorno e la trasformazione degli impianti, personalizzati per assicurare il massimo comfort nell’ottica del risparmio energetico. Abbiamo optato per i colori naturali e caratteristici del luogo: i colori tipici della pietra e del legno che contrastano con il verde della parete del camino che racchiude in tale “artificio” tutto il fascino della natura nella quale l’abitazione è avvolta”.

Recupero dell’esistente

“Intervenire sull’esistente vuol dire valorizzare l’edificio, creando un rinnovato incubatore di ricordi e storia, di presente e passato in un’ottica futura”. Prosegue l’ingegnere Fusiello. E’ quanto è stato realizzato per una casa privata, per la cui ristrutturazione la proprietaria chiedeva che venisse tutelata la struttura originaria del soffitto e che, contemporaneamente, si cercasse di celarla – senza intaccarla – per creare un effetto ottico che le desse più respiro. SpazioA ha creato un gioco di mosaico che ha recuperato l’esistente, dando a esso una nuova immagine e una nuova collocazione concettuale. Da semplice soffitto a volta si è ottenuto un vero e poprio gioco artistico.

Ricerca – Come nasce l’ispirazione di SpazioA

“L’ispirazione nasce direttamente sul luogo, osservando gli spazi abitativi, ascoltando i desideri dei committenti, valutando gli obiettivi della costruzione o della ristrutturazione. E’ un dialogo continuo che non ha mai fine – Spiega l’ingegnere Antonio Fusiello – dal quale nascono anche oggetti d’arredo realizzati direttamente dal team di SpazioA. Elementi modulari che si ispirano direttamente agli elementi della natura”.  E’ il frutto di una ricerca continua, fondamentale non solo per proporre progetti unici al cliente, ma anche per garantire la soluzione più consona ai desideri di stili e alle esigenze economiche. Le proposte vengono sempre effettuate in base alla possibilità di attuazioni realistiche che hanno sempre e solo un unico compromesso: la qualità. 

Lighting design e landscape design: i plus di SpazioA

Grande attenzione è rivolta allo studio della luce. Il Lighting Design si occupa della progettazione di tutto quanto attiene i sistemi di luce, siano essi naturali, artificiali o misti, all’interno dei più svariati ambienti.

Un esempio di studio dell’illuminazione è proprio SpazioA: grazie alle grandi vetrate lo spazio è inondato da molta luce naturale durante il giorno, mentre alla sera uno studio illuminotecnico attento ha permesso di dare carattere scenografico e funzionale al luogo anche con lo strumento della “luce artificiale”.

“Il Lighting design non comprende soltanto la progettazione estetica, ma anche anche studi sul contenimento dei consumi elettrici. Nessun progetto di interni può ormai prescindere da un attento progetto di illuminazione di design, che risulti innanzitutto funzionale, oltre che confortevole e performante”. Spiega Pamela Cantatore, architetto e light designer.

Il team ha precisato che punto di forza di SpazioA è la professionalità, la lealtà e l’intraprendenza dei collaboratori, – ing. Sabrina Memeo, designer Adriana Sgaramella, ing. Michele Lamesta – che credono fermamente nel progetto e senza i quali non sarebbe possibile portare a buon fine la visione dell’open space.

Team di SpazioA. Apartire da sinistra: architetto Riccardo Attimonelli, designer Adriana Sgaramella, ing. Michele Tota, arch. Pamela Cantatore, ing. Antonio Fusiello, ing. Sabrina Memeo, ing. Michele Lamesta

SpazioA

via Regina Margherita, 120B
76123 Andria (BT)

www.spazioassociati.it

Restiamo in contatto

Se ti iscrivi alla newsletter, promettiamo di non diturbarti spesso. Vogliamo solo cambiare un minuto della tua giornata con qualche pillola di novità!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

It is main inner container footer text