img
Home / Tendenze / Wedding planner: a lezione da Cira Lombardo

Wedding planner: a lezione da Cira Lombardo

/
/
/
1250 Views

Missione “emozionare” e Cira Lombardo, la top luxury wedding planner partenopea, lo fa con il suo charme, lo stile elegante, la cura dei dettagli e un pizzico di magia.

Se vuoi diventare wedding planner è fondamentale che tu sappia leggere nei cuori di chi sta dinanzi. Devi conoscere il linguaggio dei fiori e il significato dei colori. E’ necessario che tu abbandoni il concetto di “tempo” e “spazio” e tuffarti nella dimensione del sogno, quello da toccare con mano e mente. Chi organizza matrimoni ed eventi deve sviluppare capacità di ascolto e osservazione, in modo da personalizzare al meglio il concept di nozze.

Essere wedding planner vuol dire anche studiare materiali e tessuti, e le tecniche del riciclo. Da qualche anno è di tendenza, infatti, lo stile natural chic. Una moda da non sottovalutare. 

Per questo è importante formarsi presso scuole specializzate. Cira Lombardo è pioniera in questo settore. Ha fondato l’accademia del wedding, in cui non insegna semplicemente a realizzare allestimenti e mise en place da sogno, ma fornisce ai corsisti tutti gli strumenti necessari per essere il vero punto di riferimento per le coppie di sposi che si affidano alla figura professionale del Wedding Planner.

Se vuoi saperne di più, continua a leggere l’intervista alla top wedding planner Cira Lombardo.

Quando e come è nato il desiderio di lavorare nel mondo del wedding?

La mia attività è iniziata tredici anni fa, quasi per gioco. In un momento difficile della mia vita, durante un viaggio in Europa con le mie figlie, all’epoca due bimbe di 4 e 2 anni, scoprimmo l’esistenza della professione del wedding planner e, spinta dalla necessità di impegnarmi in qualcosa che mi facesse superare quel periodo, diedi inizio alla mia carriera di organizzatrice di eventi. Una professione che ha richiesto una lunga e non facile gavetta, ma che mi ha appassionata sempre più, dandomi anche grandi soddisfazioni.

Come è cambiato questo settore nel tempo? Gli sposi hanno esigenze nuove rispetto al passato?

Quando ho intrapreso la carriera di wedding planner, questo lavoro non si era ancora affermato nel nostro Paese. Solo con il passare degli anni la figura professionale dell’organizzatore di matrimoniè diventata sempre più richiesta e importante, poiché garantisce la perfetta riuscita di un evento. Bisogna, in ogni momento, essere aggiornati, al passo con i tempi e le nuove tendenze, perché sì, i gusti degli sposi possono mutare negli anni e seguire le evoluzioni della moda, pur restando fedeli a degli importanti valori di fondo. In alcuni casi, poi, è necessario guidare la coppia nella giusta direzione, con professionalità e dedizione, perciò vietato improvvisare.

Come trae ispirazione per il mood del wedding? Nasce attraverso il dialogo e i gusti degli sposi oppure segue il suo istinto?

Il dialogo con gli sposi è il fondamentale punto di partenza, per interpretare al meglio i loro gusti, le personalità e i desideri. Il secondo step riguarda, invece, progettazione e pianificazione di tutte le fasi dell’evento. Dalle ispirazioni alla scelta di colori e materiali, alla location. Più che istinto, è necessario un pizzico di intuito, per riuscire a realizzare anche i desideri degli sposi più indecisi.

Quale wedding style preferisce? Quali i colori e le locations?

Non esistono colori o stili preferiti, ogni matrimonio viene pensato su misura per gli sposi e, ogni volta, mi innamoro del fil rouge pensato per i ragazzi. Dalle palettes ai materiali, fino ad arrivare alle composizioni floreali pensati per loro e durante ogni progettazione e pianificazione di un evento, scopro di avere nuovi colori, stili e ambientazioni preferiti.

Per i materiali, preferisce rivolgersi alle aziende locali o extra territoriali?

Sicuramente ci deve essere una squadra di riferimento, composta da persone affidabili e con le quali si siano già maturate delle esperienze lavorative. Non a caso, fra i nostri motti vi è “Squadra vincente non si cambia!”. Si tratta di un elemento essenziale per la riuscita dell’evento, sebbene, quando si organizzano eventi in trasferta, sia possibile servirsi anche di alcuni fornitori in loco, in modo da garantire al cliente il miglior risultato possibile, in termini di tempistiche e costi.

Preferisce matrimoni estivi o invernali?

Durante la stagione estiva, si riduce, certamente, il numero di imprevisti dovuti al maltempo e si ha a disposizione una vastissima scelta di ambientazioni per ricevimenti e feste all’aperto. Nonostante tutto, però, i matrimoni invernali, meno comuni, offrono suggestive ispirazioni e atmosfere magiche,soprattutto nel periodo natalizio, con il profumo degli abeti e le composizioni realizzate con vischio, bacche rosse e decorazioni in oro. Non dimentichiamo i matrimoni autunnali, per i quali è possibile progettare meravigliose palette, nei toni caldi del rosso, bordeaux, arancio e viola.

LEGGI ANCHE: COSPLAYER SUPERGIRL E POWER GIRL SI SPOSANO

In questo periodo si parla moltissimo di Green conventional Marketing. Cosa ne pensa? È soltanto una tendenza o una filosofia sentita dagli sposi?

Il mercato dei prodotti ecosostenibili è in netta crescita, anche per ciò che riguarda l’organizzazione di eventi. Sono sempre più frequenti le richieste di partecipazioni stampate su carta riciclata, bomboniere green, riutilizzo di oggetti e materiali e wedding styles che richiamano l’amore per la natura. Direi che non si tratta tanto di una filosofia, quanto di un vero e proprio stile di vita consapevole e responsabile, un radicato senso del dovere, che nasce dalla necessità di proteggere il nostro pianeta, oltre che di una bellissima ispirazione.

Come interpreterebbe un matrimonio all’insegna del green?

Nel corso degli anni, ho visto crescere l’interesse per lo stile eco recycle. Un’originale reinterpretazione di oggetti, materiali e tessuti che, per allestimenti e mise en place, rivivono in nuovi e originalissimi utilizzi. Così, un vecchio barattolo di latta diventa uno stupendo portafiori vintage o, ancora, bottiglie di vetro di diverse fattezze e dimensioni possono essere dipinte, trasformandosi in elementi decorativi di design. Non solo, lo stile eco recycle è oggetto di studio anche durante i miei corsi per wedding planner e una fondamentale prova d’esame finale per i miei allievi, attraverso il quale si evidenzia la creatività ancestrale del riciclo.

Ha mai avuto committenti interessati al rispetto per l’ambiente? Che tipo di bomboniere ha scelto? Cosa ne pensa delle bomboniere e di allestimenti con bonsai?

Certamente, gli sposi moderni sono sempre più amanti della natura e rispettosi dell’ambiente. Abbiamo organizzato matrimoni, riutilizzando oggetti e materiali e cercando di dare il più possibile importanza alla preservazione del pianeta. Ricordo, in particolare, il matrimonio di Marco e Maria, celebrato nel settembre del 2013. Un evento in stile urban e natural chic, per il quale, non a caso, scegliemmo come bomboniere dei bellissimi bonsai, per i quali disegnai anche delle romantiche shopper. Un dono duraturo, di cui gli ospiti si sarebbero presi cura, con amore.

Quali caratteristiche dovrebbe avere una wedding planner per differenziarsi?

Una qualità essenziale è sicuramente la curiosità, l’apertura a ispirazioni sempre nuove e provenienti dalle situazioni e dai contesti più disparati. Il lavoro del wedding planner presuppone una ricerca costante di nuove idee e la voglia di migliorarsi continuamente. A questo scopo è importante anche l’amore per i viaggi, attraverso i quali scoprire luoghi magici, profumi, colori e atmosfere esotiche, stili di vita diversi e tradizioni antiche.

Cira Lombardo organizza corsi e seminari di orientamento alla professione di Wedding Planner, un tour in tutta Italia per trasmettere conoscenza e amore per la professione. Non insegna semplicemente a realizzare allestimenti e mise en place da sogno, ma fornisce ai corsisti tutti gli strumenti necessari per essere il vero punto di riferimento per le coppie di sposi che si affidano alla figura professionale del Wedding Planner.

Immagini scattate durante il corso “wedding planner” tenuto da Cira lombardo – Photo Credits: Di Fiore fotografi e Francesca Rao photography

Guarda la gallery con le immagini dei matrimoni organizzati da Cira Lombardo sul blog di Paganopiante

Restiamo in contatto

Se ti iscrivi alla newsletter, promettiamo di non diturbarti spesso. Vogliamo solo cambiare un minuto della tua giornata con qualche pillola di novità!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

It is main inner container footer text